INTELLIGENTI E CONNESSE: ECCO LE MACCHINE

Macchine industriali dotate di un “cervello” che ragiona e che avverte in caso di malfunzionamento o di anomalie. Connesse tra loro. Che parlano con l’utilizzatore e con il produttore. Questo è possibile grazie ad i-LiKe Machines di Holonix.

i-LiKe Machines è l’innovativa suite ideata e sviluppata da Holonix, azienda nata nel 2010 come Spin off del Politecnico di Milano, che conta oggi oltre venti persone e si presenta sul mercato come combinazione unica di competenze e attitudini di origine accademica, business e consulenziale.

Sono tre le “facce” dell’offerta Holonix. Nascono da idee maturate nella partecipazione a progetti di ricerca a livello europeo, dove vengono concretizzate e testate in soluzioni prototipali di grande contenuti innovativo. Le idee vengono poi portate al mercato sotto forma di prodotti e servizi pronti a soddisfare i bisogni emergenti di piccole e grandi realtà produttive. L’applicazione di prodotti e servizi viene infine supportata con un contributo personalizzato di consulenza e formazione, affinché ogni cliente possa utilizzarli nel proprio ambiente e ai fini di una reale innovazione, traendone beneficio come aumentata efficacia e/o efficienza nei processi di produzione e di business. Non è certo un caso se IBM annovera Holonix come proprio business partner e associazioni come UCIMU – Unione Costruttori Italiani Macchine Utensili, Assolombarda e UCINA Confindustria Nautica la accolgono come propria associata.

i-LiKe Machines è in grado di soddisfare le esigenze di ogni anello della catena che va dal produttore al distributore, all’utilizzatore, al manutentore. Permette di rilevare, comunicare e registrare ogni genere di parametro operativo delle macchine, visualizzandone KPIs e dati di utilizzo. L’utilizzatore della macchina, tramite il Machine Monitoring è, per esempio, in grado di garantirsi una superiore efficienza nell’utilizzo dell’impianto e una maggiore competitività sul mercato. Il produttore di macchine, o chi eroga assistenza e manutenzione su queste ultime, può, per esempio, rimanere in costante collegamento con l’utente finale e pianificare, gestire e fornire manutenzione su condizione.

Clicca qui per leggere l’articolo completo.