Articoli

Come la blockchain rivoluziona il settore chimico-farmaceutico

Cosa potrebbe offrire a questo settore?

Internet sta rivoluzionando l’ambito chimicofarmaceutico, così come sta rivoluzionando tutti gli altri settori, a una velocità molto elevata, che costringe le aziende a stare al passo dei competitors nel continuo processo di innovazione. L’informatica, prima dell’avvento della blockchain, è riuscita ad automatizzare svariate procedure, ma determinati controlli relativi alle transazioni, in generale, sono sempre stati molto legati all’intervento umano.

Uno degli ambiti che ha sofferto di questa carenza è “l’Internet of Value”, cioè l’insieme di tutte quelle applicazioni che permettono di scambiare monete (virtuali) o oggetti (concetto di valore). Dopo l’avvento della blockchain nel 2008, circa 10 anni fa, non solo le soluzioni di monete virtuali hanno ottenuto dei benefici, ma anche tutte quelle applicazioni dedite ad accertare l’autenticità, la sicurezza e la consistenza dei dati, in quanto il costo relativo al controllo è drasticamente diminuito.
Uno dei principali problemi legati all’industria farmaceutica è l’incremento della produzione di medicinali contraffatti, fenomeno in crescita, che non solo mette a rischio la salute dei clienti, ma che crea grandi perdite alle aziende del settore.
Grazie all’implementazione della tecnologia blockchain, è possibile tracciare i prodotti farmaceutici, rendendo così il controllo dell’autenticità eseguibile in tempo reale a ogni nuova modifica effettuata al prodotto. La rete blockchain viene inoltre condivisa da tutti gli attori della supply chain e ogni attore contribuisce ad alimentarla.
Come Holonix, stiamo sperimentando questa tecnologia in uno dei progetti di ricerca europei in cui abbiamo il ruolo di partner tecnologico.
All’interno del Progetto ManuSquare (G.A. 761145 | https://www.manusquare.eu/), l’obiettivo è la creazione di una piattaforma comune a tutti gli attori della supply chain, coinvolti in tutto il processo di produzione, dalla creazione di una nuova idea, alla messa della produzione del nuovo prodotto.
Il nostro ruolo specifico all’interno del progetto è la gestione del processo di idea innovation e l’integrazione di tutte le componenti software dei nostri partners.
Grazie all’utilizzo della blockchain, possiamo garantire l’autenticità del dato e quindi rafforzare e rendere efficaci ed efficienti i relativi controlli.
Holonix vuole accrescere il proprio knowhow in termini di blockchain per future implementazioni all’interno dei suoi prodotti.
Nell’ambito IoT, nel quale operiamo da anni, miriamo a integrare la tecnologia blockchain nelle nostre soluzioni, per permettere un controllo maggiore sui dati sensibili come ad esempio i contratti, la compravendita di asset e i controlli sui dati generati.
Il successo che ha questa tecnologia nell’ambito delle monete virtuali è stato l’evento che ha concesso visibilità alla blockchain.

Clicca qui per leggere l’articolo in pdf.

MOBISTYLE rende l’efficienza energetica comprensibile agli utenti tramite informazioni personalizzate

MOBISTYLE rende l’efficienza energetica comprensibile fornendo agli utenti interessanti informazioni personalizzate sull’uso di energia, ambiente interno, salute e stile di vita.

La maggior parte degli edifici di oggi sono dotati di sofisticati sistemi di automazione degli edifici e di sensori. Essi misurano grandi quantità di diversi tipi di dati riguardanti le prestazioni dell’edificio (principalmente in relazione al rendimento energetico o al confort termico). Questi dati sono comunemente usati per la gestione dell’energia di grandi edifici commerciali. Tuttavia,
questi dati spesso non sono disponibili o comprensibili per gli utenti dell’edificio, in particolare dei residenti.

L’esperienza mostra che promuovere l’importanza dell’efficienza energetica di un edificio in quanto tale non è un fattore trainante interessante per cambiare le abitudini quotidiane e lo stile di vita dei suoi utenti. Tuttavia, cambiando il comportamento dell’utente verso un uso più efficiente degli edifici potrebbe contribuire al raggiungimento di uno dei principali obiettivi dell’Unione Europea: ridurre il consumo di energia ed eliminarne lo spreco.

Combinare le informazioni sull’utilizzo dell’energia con altre informazioni pertinenti come quelle relative alla qualità ambientale, alla salute personale ed eventualmente altre interessanti informazioni sullo stile di vita, può essere utile per catturare l’interesse dei consumatori e persino cambiare il loro comportamento rendendo le loro nuove abitudini e i loro interesse a lungo termine.

Come possiamo assicurarci (o aumentare la probabilità) che gli utenti finali inizino effettivamente a utilizzare gli strumenti sviluppati e cambiare così il loro comportamento verso un domani migliore? Per rispondere a questa domanda, è stato sviluppato il progetto MOBISTYLE.

L’obiettivo generale di MOBISTYLE è sensibilizzare l’opinione pubblica e motivare il cambiamento comportamentale fornendo interessanti servizi personalizzati di conoscenza combinata su consumo di energia, ambiente interno, salute e stile di vita, attraverso soluzioni basate sull’IT.

Rendendo più comprensibile le informazioni su energia, salute e stile di vita, gli utenti finali saranno motivati a cambiare il loro comportamento verso un consumo di energia ottimizzato.

Abbiamo sviluppato 3 strumenti nel progetto MOBISTYLE: un tool, una dashboard e un game.

Leggi tutto l’articolo in lingua inglese – pubblicazione sulla rivista REHVA journal.

iQonic_logo

IQONIC: Innovative strategies, sensing and process chains for increased Quality, re-configurability, and recyclability of Manufacturing Optolectronics

Il 22 e 23 maggio il Politecnico di Milano ha ospitato la seconda Assemblea Generale del progetto europeo IQONIC. Il progetto, che si inserisce nel contesto delle tecnologie optoelettroniche, porterà importanti benefici non solo alla produzione di componenti optoelettroniche, ma all’intera società in quanto avrà un impatto sull’ambiente e sull’economia dell’Unione Europea.

L’optoelettronica è il settore tecnologico relativo all’applicazione di strumentazione elettronica per la generazione, il rilevamento e il controllo della luce. Essa include la progettazione, la produzione e lo studio di dispositivi hardware elettronici che, come risultato, convertono l’elettricità in segnali fotonici che vengono poi impiegati per diversi fini come l’energia solare, le telecomunicazioni e la scienza generale.

Il progetto IQONIC nasce dalla collaborazione tra aziende e centri di ricerca di 7 paesi europei – Finlandia, Germania, Grecia, Italia, Regno Unito, Repubblica Ceca e Svizzera – e, sotto il coordinamento del Fraunhofer Institute, mira a sviluppare una piattaforma di produzione scalabile e a zero-difetti, che garantirà la flessibilità e sostenibilità dei processi produttivi, coprendo l’intera catena di processo dei componenti optoelettronici.

I risultati apportati da IQONIC miglioreranno la qualità e la resa della produzione di componenti laser, grazie alla maggior flessibilità e alla possibilità di riconfigurazione della produzione. Inoltre, IQONIC produrrà benefici anche a livello economico e sociale riducendo i costi di produzione, grazie all’uso di componenti riciclati e all’ottimizzazione dei processi di produzione, e creando nuovi posti di lavoro (circa 400), grazie all’aumento dei profitti dato dalle nuove metodologie e tecnologie sviluppate all’interno del progetto. Infine, IQONIC avrà effetti positivi anche a livello ambientale in quanto l’uso di componenti da riciclo diminuirà la produzione di rifiuti, soprattutto di Materie Prime Critiche (Critical Raw Materials) come l’europio e lo ittrio.

 

Clicca qui per leggere il comunicato stampa completo.

Eventi

Nessun risultato

Spiacente, nessun articolo corrisponde ai tuoi criteri

Elementi di portfolio